• I giovani degli anni 60
  • I divertimenti della domenica – seconda parte

    Il locale l’avevamo sotto agli occhi, lo scantinato del bar che frequentavamo, il Bar Samoggia di circa 250-300 mq dove il barista (Paolo) teneva le sue scorte di bibite. Ne parliamo con lo stesso barista e avanziamo la nostra proposta, lui ci affida il locale a titolo gratuito però noi in contro partita ci impegniamo a consumare durante le nostre feste, le sue bibite. Decidiamo anche il nome da dare al club, il “ FARO “.